Piccole donne


di LOUISA MAY ALCOTT

E’ stato il primo libro che ho letto "davvero": ero ancora una bambina, avevo una versione semplificata, più breve e con figure…mi dev’essere piaciuto subito perché ne ho sempre conservato un bellissimo ricordo…ho in mente un’immagine di me che lo leggevo e sfogliavo seduta sul letto. E ancora oggi, quando trasmettono il film in televisione, mi piace rivederlo e immaginarmi lì, insieme alle sorelle March…mi rispecchio in ognuna di loro, per motivi e sfaccettature differenti, per i loro desideri e per le emozioni che le accompagnano nelle varie vicende della loro crescita e della loro vita. Mi piace il loro essere così diverse, ma allo stesso tempo così complici, ciascuna con il suo carattere e le sue aspirazioni…è un bellissimo esempio di come si possa e si debba essere se stessi, senza preoccuparsi di dover essere come gli altri! E la loro mamma è la prima che le incoraggia a seguire i proprio sogni.

(Bello anche il film, toccante e romantico.)

BUONA LETTURA!!!

1 commento: